Istituzione Biblioteche di Bologna

Centro Amilcar Cabral

Codice biblioteca: UBOAI Pagine a cura della Biblioteca
http://www.centrocabral.com

Resp. Elena Tripodi
Contattaci
amicabr@comune.bologna.it
tel. 051 581464 fax 051 6448034

lun mar mer gio ven sab
8.30-19 8.30-19 8.30-19 8.30-19 8.30-13.30 8.30-13.30

Internet gratuito

4 postazioni internet, 3 per consultazione cataloghi

Wi-fi Iperbole wireless
> regole di utilizzo

In biblioteca puoi trovare
oltre 37.000 volumi
600 periodici
Fondo Guerrino Lasagni sull'Africa Orientale italiana, Fondo Paul Sebag sulla Tunisia e il Nord Africa.

Prestito
N. massimo 5 documenti, rinnovabile per 15 giorni.
Sono esclusi dal prestito i periodici, le opere di consultazione e i volumi delle biblioteche Guerrino Lasagni e Paul Sebag.
Prestito interbibliotecario e document delivery.

Cataloghi
> catalogo online (Sebina OPAC)
> catalogo della biblioteca
> ACNP - catalogo nazionale dei periodici

Servizi on line
> Bibliochat
> prenotazione documenti
> proposte di acquisto




fotocopie a pagamento


Vuoi saperne di più?
La Biblioteca “Amilcar Cabral” – intitolata all’uomo politico guineense, fondatore del Partito Africano per l'Indipendenza della Guinea e di Capo Verde dal Portogallo (Bafatá, 1924 - Conakry, 1973) – è specializzata nella storia, nella vita politica, sociale, economica, culturale e nella religione dei paesi dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina; si occupa anche di cooperazione internazionale, interventi umanitari, sviluppo sostenibile, diritti umani, letteratura di viaggio, relazioni interetniche e immigrazione straniera in Italia e in Europa.
La Biblioteca Cabral organizza incontri, seminari, conferenze, mostre sulle culture extrauropee e ha pubblicato numerosi volumi: atlanti tematici, atlanti storici, bibliografie, ricerche, cataloghi di mostre, su temi attinenti al suo settore di specializzazione.
Inoltre produce un Bollettino bimestrale delle nuove accessioni, consultabile anche on line sul sito.
Disposta su 2 piani, offre sale studio e sala reference a scaffale aperto per la consultazione di enciclopedie, atlanti, dizionari tematici, bibliografie, ecc., con in totale 80 posti a sedere.