Eventi / Pubblicare, divulgare, leggere nell'Ottocento italiano (Vecchiarelli Editore, 2013)

Libri

Pubblicare, divulgare, leggere nell'Ottocento italiano (Vecchiarelli Editore, 2013)

Presentazione del volume di Loretta De Franceschi. Interverranno, oltre all'Autrice: Piero Innocenti, già professore nell'Università della Tuscia, Viterbo e Académico de Honor, Academia Internacional Ciencias, Tecnología, Educación y Humanidades, Valencia; Giorgio Montecchi, Università Statale di Milano. Il libro Il volume ricostruisce uno spaccato della produzione e circolazione ottocentesca sia di libri sia di periodici, con particolare riferimento all’ambiente editoriale, ad alcune significative tipologie di raccolte ed alla divulgazione scientifica. In epoca precedente all’unità d’Italia, ma anche nel periodo post-unitario, le iniziative tese ad incrementare il bacino dei lettori rivestono una valenza speciale, configurandosi come un concreto impegno a supporto dell’emancipazione socio-culturale del paese. Consapevoli di tale presupposto, alcuni editori, librai, intellettuali - attraverso gabinetti di lettura, biblioteche, collezioni, riviste - si rivolgono al folto pubblico dei meno colti diffondendo pubblicazioni popolari, a carattere civile, educativo, divulgativo, così da far conoscere autori, discipline, idee, al tempo nuove e moderne. Il piano dell'opera: Piero Innocenti, L'Ottocento editoriale e le sue radici. Alcune riflessioni su fabbrica, illustrazione, smercio dei libri. Loretta De Franceschi: - Sulle tracce dei gabinetti di lettura bolognesi: il catalogo di Giuseppe Lafranchini. - Sulle tracce dei gabinetti di lettura bolognesi: il Gabinetto della Società medica chirurgica. - Pietro Riccardi e la sua «privata libreria»: un «ordine di materie» precursore della Classificazione decimale Dewey. - Le collane Barbèra per l'educazione e la formazione degli italiani. - «L'intelligente editore del Malon, del Nordau, dell'Usen, del Tolstoj, del Bebel e d'altri arditi pensatori»: Max Kantorowicz. - Il ruolo delle riviste scientifiche dopo l'unità d'Italia tra intenti divulgativi e risorgimento sociale. L'autrice: Loretta de Franceschi insegna Storia dell'editoria e della bibliografia all'Università di Urbino. Ha pubblicato: Biblioteche e politica culturale a Bologna nella prima metà del Novecento: l'attività di Albano Sorbelli (Fondazione Mondadori, 1994); Libri, reti, biblioteche. Guida alla ricerca (Tecom Project, 1999); Nicola Zanichelli. Libraio, tipografo, editore. 1843-1884 (Franco Angeli, 2004).
Quando

10 Dicembre 2013
ore 17

Informazioni

Biblioteca dell'Archiginnasio

Tel. 051 276811



ingresso libero

Dove

Ingrandisci mappa

Biblioteche | Biblioteca dell'Archiginnasio

Piazza Galvani, 1
40124 Bologna
Bus 11, 13, 14, 19, 20, 25, 27, 29, 30,
fermata piazza Maggiore o via Rizzoli

Navetta A
fermata piazza Galvani