Istituzione Biblioteche di Bologna

Eventi / Archivio / Elis Island

  • >
Libri

Elis Island

Appuntamento con Silvio Ramat e il suo nuovo libro: Elis Island. Poesie da un esilio (Mondadori  2015). Introduce Gino Ruozzi (Università di Bologna) con la partecipazione dell'autore e di Elisabetta Graziosi.
Incentrato sullo scambio epistolare fra il poeta che scrive in endecasillabi e una sua cara amica, di nome Elisabetta, che a lui  risponde in prosa, firmando le proprie missive "Elis", il libro è un affascinante percorso dall'esilio alla libertà, da una «lunghissima convalescenza», trascorsa in una casa di cura, alla guarigione. In questo viaggio la corrispondente, Elis, diviene un ideale punto d'approdo, proprio come Ellis Island, l'isolotto di fronte a Manhattan, nel quale i nostri migranti sostavano, messi in quarantena, prima di fare il loro ingresso in America, alla conquista di una nuova terra. Vero è che dietro il nome “Elis” si cela una donna reale: Elisabetta Graziosi, studiosa di letteratura italiana all'Ateneo di Bologna, «amica e collega di antica data» di Silvio Ramat. Con lei il poeta costruisce un «raffinatissimo romanzo epistolare»,  denso di richiami letterari. Emergono soprattutto i ricordi del passato e «si viene disegnando una geografia vastissima che va dalla Lombardia alla California da New York alla Cina o al Lago di Garda», mentre fanno capolino, in questo originale tessuto di prosa e poesia, i nomi e le opere di Stendhal, Virginia Woolf, Pascoli, Carducci, Montale, i film di Hitchcock e le canzoni di Edith Piaf e di Aznavour.
Gli autori:
Silvio Ramat, fiorentino, ha insegnato letteratura italiana all'Università di Padova. Accanto al lavoro del critico e specialmente dello studioso della poesia italiana del Novecento (premiato nel 2001 all'Accademia dei Lincei), c'è quello del poeta, con numerosi titoli  riuniti nel volume Tutte le poesie 1958-2005 (2006). Sono poi usciti Il Canzoniere dell'amico espatriato (2009 e 2012), Banchi di prova (2011) e La dirimpettaia e altri affanni (2013).
Elisabetta Graziosi,  ha insegnato letteratura italiana nella Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’ Università di Bologna, dove si è occupata, in particolare, di letteratura contemporanea, con importanti contributi su Pascoli e Montale, di geografia letteraria (fra gli altri titoli, Da capitale a provincia. Genova 1660-1700, 1993), di scrittura femminile (Arcadia femminile: presenze e modelli, 1992; Lettere da un matrimonio fallito, 1999, Arcipelago sommerso: le rime delle monache tra obbedienza e trasgressione, 2005).
Gino Ruozzi è professore ordinario di letteratura italiana nella Scuola di Lettere e Beni culturali dell'Università di Bologna. I suoi studi sono in particolare rivolti alla tradizione italiana ed europea delle forme brevi: aforismi, pensieri, massime, epigrammi, favole, apologhi, bestiari, facezie, dal Medioevo al Novecento.


 

Quando

Dal 3 al 3 Febbraio 2016
ore 17.30

Informazioni

Biblioteca di Casa Carducci

Tel. 051 347592



Dove

Ingrandisci mappa

Biblioteche | Casa Carducci

Piazza Carducci, 5
40125 Bologna

Dalla stazione F.S:

bus 32
fermata Carducci

Dal centro della città:

bus 25, 27, 18, 19
fermata Mazzini

bus 11
fermata Fondazza o Dante

Documenti